sabato 25 giugno 2011

L'amore ai tempi di Facebook.

Ecco come si salutano due fidanzati che stanno messaggiando su facebook.


14 commenti:

  1. mi sembra una bella forma di saluto.

    Culi e minni anche a tia!

    RispondiElimina
  2. Questo sì che è "l'amore che muove il sole e le altre stelle" :)

    RispondiElimina
  3. questa è poesia romantica...

    RispondiElimina
  4. That's amore!

    Buon inizio di settimana :-)

    RispondiElimina
  5. ahahhahahahha XD

    Ieri sera a cena:

    Io: ma amore, quanto bene mi vuoi?

    Lui: tanto tanto

    Io: ma ad esempio, se dovessi paragonarmi a qualcosa... a cosa mi paragoneresti per dire che mi ami così tanto....come.....

    Lui: ti amo tanto quanto amo la mia motosega...

    O.o

    :)

    RispondiElimina
  6. del resto senza "un pizzico di romanticismo" che vita sarebbe??

    RispondiElimina
  7. ahah eh si cara Laila questa è a conseguenza dell'informatizzazione della vita quotidiana!

      carissima!!

    RispondiElimina
  8. Ma che romanticismooo!!!
    Dài, che però i due "ti amo" finali, compensano tutti i culi e le minne della penisola, isole comprese!!!
    Certo...per come sono fatta io, non avrei mai smesso di messaggiare se fossi stata in linea con il mio "eventuale" amore... Ma io sono trooooppo romantica!

    Riferendomi al tuo commento da me, invece, ti devo dire che quelli di sotto, sono solo uno degli aspetti catastrofici di quella casa...poi ci sono i camionisti che manutenzionano i camion nel giardino della palazzina attaccata alla mia...una specie di club in un garage, frequentato da decine di carusazzi buddillusi... la signora di fronte che fa dei "versi" con la gola (sempre a tutte le ore!) che non descrivo meglio, perchè sennò vomito... il cretino che fa avanti e indietro in 100 metri di strada, con lo scooter...insomma...UN GRAN CASINOOOO!!!

    RispondiElimina
  9. da siciliano non mi sorprende :D noi siamo così..autoironici, romantici...gelusazzi...ma con quel pizzico di comicità che cerca di sdrammatizzare le cose che ci fanno paura

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.