martedì 31 maggio 2011

La svolta

Mettendo da parte i casini del momento, posso dire... Io c'ero !!!!


L'entusiasmo della piazza milanese mi ha letteralmente travolta.
Ieri sera insieme al mio amore ho urlato a scuarciagola il nome di Pisapia.
Ho applaudito Fassino, Boeri e Vinicio Capossela.
Da donna, ho esultato quando Lella Costa, Susanna Camusso e Ottavia Piccolo hanno ricordato che le donne il 13 febbraio scorso hanno dato una sferzata notevole e importante al percorso di cambiamento.
Ieri sera ho visto una marea di sorrisi tappezzare i volti dei milanesi, volti speranzosi per un radicale mutamento che trasformi il nostro paese.
Perchè la schiacciante vittoria della sinistra non è altro che questo: è la richiesta di aria nuova, è la volontà del popolo italiano che non vuole più un omuncolo del genere Berlusconi alla guida del proprio Paese. Non abbiamo più bisogno di barzellette, di starlette che passano dal palo della lap dance alla poltrona di deputato e nel peggiore dei  casi alla poltrona di ministro; non vogliamo più le cricche che si spartiscono il potere, che si arricchiscono sulle spalle di chi con fatica lavora e non riesce ad arrivare alla fine del mese, non vogliamo più essere derisi da mezzo mondo per colpa della sua (del nano) inettezza, non vogliamo più parlare di Ruby, di Noemi e della D'Addario.
Basta.
E' arrivato il momento.
Lui potrà trincerarsi dietro il suo finto governo fatto di spudorati mercenari, ma per quanto?
Fin quando il giocattolino, troppe volte rotto e incollato, reggerà l'urto degli italiani che non vogliono più essere rappresentati dal Nerone dei nostri tempi?
E' la fine.

E' la sua fine e il nostro inizio!!


17 commenti:

  1. mmmmh secondo me in effetti è ora che il Berlu si faccia da parte e vada a curarsi l'Alzheimer...però io voto Lega quindi io e te siamo "nemiche"

    RispondiElimina
  2. @ Koalina: a dir il vero... non vedo molta differenza tra chi vota Umberto Bossi e la sua cricca e il Nano ormai spacciato... senza offesa eh... è un mio personalissimo pensiero!

    RispondiElimina
  3. Il voto di ieri voleva solo dire una cosa "basta Berlusconi", perche' fondamentalmente la gente è stanca di trovarselo ovunque, se al suo posto ci fosse stato un altro politico forse le elezioni non avrebbero avuto un esito cosi' clamoroso.
    Il no della gente è rivolto piu' verso la sua persona che gli ideali della destra e ovviamente è un no anche contro una lega che ha tanto promesso ma che pur di non mollare il seggiolino romano si è fatta schiacciare piu' e piu' volte dal premier.

    RispondiElimina
  4. Speriamo che le vittorie di Pisapia e De Magistris diano una scossa al Pd..ne ha avute diverse negli ultimi anni, ma a quanto pare non impara mai...

    RispondiElimina
  5. W l'Italia, l'Italia quella vera :)

    RispondiElimina
  6. uh  !
    io penso che questi bei  voti di protesta  ( perchè sono di protesta) indichino ben qualcosa.
    E spero che insegnino a destra sinistra e lega qualcosina di buono.
    Per sinistra intendo dire il PD , che la deve smettere di seguire ( almeno secondo il mio personale parere ) quel concetto lassista millenario che sta seguendo da sempre. Per carità stavo meglio quando stava Prodi piuttosto che ora o nei momenti in cui c'è stato il Berlusca, ma un cicinnino di più mica fuochi d'artificio. Se per gente come Mastella la sinistra è caduta, evidentemente se lo meritava ( scusami ma certi personaggi  che si sono accaparrati sono stati  proprio sinonimo di malvolenza al popolo ) . Certo niente a che vedere con lo sfascio totale e lo schifo planetario di questo ultimo governo. Quanto meno fino a quando AN era AN e Forza Italia era Forza Italia, un cicinnino meno di orrori si percepivano, oggi, non si possono nemmeno vedere...Lega compresa ( che per mantenersi la cadrega sotto il sedere, lo stesso l'ha venduto e svenduto in larga parte...e se si illudevano che il popolo verde li sostenesse a prescindere forse è perchè del "loro popolo verde" aman solo l'ignoranza e la caproneria  e non capiscono che invece li votano anche persone quanto meno pensanti ) .
    Speriamo Laila ... quanto meno in un cambiamento poltico reale, con gente capace e non ladra, poche pu**ane  e veline e tanta concretezza  ...
    Perchè è l'unica protesta che ci è rimasta ...se no la vedo amara...
    Vediamo, sono speranzosa, ma da buona  svizzera pragmatica finchè non vedo non credo... ma spero sempre

    RispondiElimina
  7. cominciamo col dire le cose come stanno: ha perso Berlusconi, non ha vinto il PD...qualunque pirla che vessero candidato a Milano al posto della Moratti avrebbe vinto a mani basse...cosi invece se la sono cercata e giustamente sono stati bastonati..pronto a scommettere che se candidavano Salvini, oggi non saresti in piazza a cazzeggiare...comunque va bene cosi, io spero che Bossi abbia capito che il suo popolo ne ha le palle piene di Berlusconi...è ora di deporlo, e metterci Tvemonti, e poi ripartire....staremo a vedere.
    per intanto noto che a Napoli la monnezza è sempre li...a Milano i ticket non sono stati aboliti per gli over 65...stiamo a pettinare le bambole?????

    RispondiElimina
  8. Festeggio, ma ho ancora l'ansia per il referendum... aspetto il 13 giugno!!!

    RispondiElimina
  9. allora quando parlavano di emigranti che cambiano la societa' parlavano di te?

    Dammaggera

    RispondiElimina
  10. Il Pdl ha perso ma sono daccordo che il Pd non è che abbia tanto da festeggiare. Anche la lega sta perdendo consensi e Bossi se è intelligente e lo è, si deve svincolare dal Berlu prima che lo trascini nel fondo dove già lui risiede. Mi è piaciuto molto Tosi ieri sera, uno dei pochi leghisti che digerisco, è stato equilibrato e obiettivo e ho l'impressione che tutto lo stato maggiore leghista sia in fermento e mediti di mollare il nano.
    Anyway, sono molto felice di questo risultato... dal Nord al Sud è arrivato un messaggio chiaro: il berlusconismo è definitivamente tramontato aldilà della sorte del Premier che ho l'impressione rimarrà attaccato alla poltrona fino all'ultimo...

    Un mega bacio

    RispondiElimina
  11. Ruote di Milano e Napoli; 2 a 0 per i"sinistri",  paghi tu candidato sindaco sconfitto alle comunali di Serino; 0 a 2, pago io; 1 a 1 e si fà alla romana.

    Ho scommesso "pizza per tutti" al club Napoli-Inter, dove, di tanto in tanto, vado a giocare. A biliardo perdo regolarmente.... 

    Capossela è un tedesco con ascendenza irpinia.   
    "......viene chiamato Vinicio, pur non essendo questo uno dei nomi della tradizione familiare, come omaggio al celebre fisarmonicista Vinicio, autore di molti dischi per la Durium negli anni '60, di cui il padre è fan[1]."
    http://it.wikipedia.org/wiki/Vinicio_Capossela

    Il capocannoniere della serie A, nel 1965/66, fu Luis Vinicius de Menezes, detto Vinicio, appunto. "" Ed il padr       M
    E mi sa che il padre era anche tifoso del Napoli.

    Spero abbia cantato:    

    http://www.youtube.com/watch?v=jueWRUVt1UA

    e che possa tornare ad esibirsi per festeggiare il raggiungimento del quorum nei referendum che sono ormai prossimi.

    Meglio il suo pianoforte che l'arpa di Nerone.
    Eandiamoandiam

    RispondiElimina
  12. @ brillantina: assolutamente è vero, gli italiani hanno clamorosamente sbattuto la porta in faccia al nano e sinceramente non ci speravo più!

    @ Luca: ieri sera ho visto Ballarò e ho adorato Di Pietro. Ha detto chiaramente che adesso non devono manco più pensare al nano, ma devono avere come obiettivo  comune (Pd, Idv e Sel) quello di costruire una valida alternativa, è stato un grande!

    @ happysummer: che il 12 e il 13 darà la legnata definitiva!

    @ chicca: speriamo sì! noi cittadini abbiamo la possibilità di scegliere, di capire cosa ci offrono, dobbiamo essere svegli e attenti perchè dipende solo da noi!

    @ luigi: avrebbe perso anche Salvini, perchè non mi pare che i vostri candidati nei comuni abbiano portato il risultato a casa. Voi leghisti state diventando lo scendiletto del rpemier ormai. Avete una paura fottuta delle elezioni, sapete di aver eprso il consenso che avevate, perchè Bossi non ha mantenuto le promesse che vi ha fatto, ha solo pensato a far da stampella al nano....
    Buuuuuuuuuuuuuuuu
    Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

    A Napoli la monnezza è li? A me pare che De Magistris non ha detto che in tre giorni libererà Napoli dalla monnezza... qualche altro l'ha detto... ;-)

    @ sognatrice: speriamo che la cassazione ci dia una mano...  stanno decidendo in queste ore sul referendum per il nucleare... che inutile negarlo sarebbe un traino di voti enorme!

    @ Falloppio. mizzica... colpa mia fu, ho impestato la Polentonia!!!
    Dammaggera???????? Ma che significa???? Siculo è?

    @ Struzzo. ho visto anche io Ballarò e come ho scritto qualche righino su, ho applaudito al discorso fatto da Di Pietro: coalizione e programma subito!!!

    @ Eremo: speriamo!!

    RispondiElimina
  13. 3°giorno di monnezza che sale a Napoli..non è cambiato nulla, pensate a far festa va...e intanto il fetore sale..sale...e la rumenta si ammucchia...giorno dopo giorno...
    a domani...

    RispondiElimina
  14. Dmmaggera: proprio di chi fa dammaggio: danno.

    E' siculo, ma anche inglese (damager): typical of who cause damage.

    RispondiElimina
  15. mi piace il tuo entisiasmo! era ora di rivedere la politica che smuove emozioni, che coinvolge le masse da troppo tempo intorpidite!
    è la fine, sì.
    (ora vediamo di iniziare bene noi, però, eh!)

    RispondiElimina
  16. Hai visto l'accoglienza che gli hanno fatto i ragazzi del concerto di Gigi D'Alessio? Com'è che i tg non ne hanno parlato? :)

    RispondiElimina
  17. Una giornata memorabile!! spero la prima di una lunga serie :))

    P.S. Ti piace leggere? Allora il mio ultimo post è fatto a posta per te!!
    Non ti piace leggere? Beh, passa lo stesso per un saluto, se ti va ^_^

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.