martedì 2 marzo 2010

La politica

Un bambino torna a casa da scuola e dice al padre : "Oggi a scuola mi hanno fatto fare un test intitolato  -Che cos'è la politica?-  ma io non ho saputo rispondere, me lo spieghi tu papà?".E il padre : "Certo figlio mio ti faccio un esempio. Io lavoro e porto i soldi a casa quindi sono un CAPITALISTA. La mamma amministra il mio guadagno e cura l'andamento della casa, quindi rappresenta il GOVERNO. Tu sei il figlio maggiore del quale dobbiamo occuparci e quindi rappresenti il POPOLO. La tua sorellina che è ancora piccola rappresenta il FUTURO DELLA NAZIONE. La donna di servizio che lavora in casa rappresenta la CLASSE OPERAIA. Hai capito piccolo mio? Questa è la politica." Il bambino si allontana non proprio certo di aver capito...

Di notte il ragazzo svegliato dal pianto della sorellina, che dorme vicino a lui, si alza cercando di calmarla e vede che ha il pannolino slegato ed è piena di cacca fino ai capelli.
Allora va nella camera da letto dei genitori per chiamare la mamma; questa dorme profondamente e non sente il piccolo che la chiama..
Il padre non c'è nel lettone, quindi va in camera della donna di servizio e bussa alla porta.
Nessuno gli risponde. Cerca di entrare, ma è chiusa a chiave. Spia dal buco della serratura e vede il padre che sta facendo l'amore con la cameriera. Ritorna a letto e pensa: adesso ho capito cos'è la politica...

IL CAPITALISTA = si fotte la classe operaia
IL GOVERNO = dorme e non sente un cazzo
IL POPOLO = nessuno lo ascolta
IL FUTURO DELLA NAZIONE =
è pieno di merda






E dopo le grasse risate...

Stavo pensando una cosa... ma non sarebbe giusto conseguire la PATENTE DEL VOTO? Mi spiego subito...

Ora dico io, tenendo conto che c'è gente che va a votare senza manco sapere cosa sia la destra e cosa sia la sinistra, gente che dice che comunisti e fascisti sono la stessa cosa (aberrante affermazione uscita dalle delicate boccuccie di due uomini con tanto di giacca e cravatta,a dimostrazione che l'abito non fa il monaco,frase udita dalle mie orecchie ieri mattina nel mentre che mi godevo  un bellissimo, pulitissimo e comodissimo  viaggetto di 20 minuti in treno ) E' giusto che si vada a votare così, tanto per... e con convinzioni che non stanno nè in cielo nè in terra?
Io a queste persone toglierei il diritto di voto... eccheccacchio!
Li farei votare solo dopo aver dimostrato di sapere almeno un minimo... Per questo ci vorrebbe la PATENTE DEL VOTO... Come si fa a dire che fascismo e comunismo sono la stessa cosa... ?

Che poi uno potrebbe apertamente dire a me della politica non frega una cippa lippa, non mi documento, scelgo di non sapere nulla... e in tal caso però scegliere di non andare manco a votare!


Certo che se poi penso all'ignoranza imperante nel nostro parlamento...



 

E poi mi sa che chi ci governa mica ci vuole belli attivi e con gli occhi aperti... più ignoranti siamo, più possono fare i porci comodi loro... sgrunt!!!!!
 

20 commenti:

  1. infatti quello è il loro gioco.
    Hai saputo che al tg1 hanno dato la notizia falsa che Mills è stato assolto?
    E chi è che l'ha fatto notare, dov'è stata la protesta per questo atto gravissimo?

    RispondiElimina
  2. Giustissimo! Io infatti non ho mai votato XD non ci capiro' mai una cippa di destre, di sinistre, di centri e robe varie... da quello che leggo e che vedo sembrano tutti una massa di idioti, o quasi tutti... quindi me ne tiro fuori e faccio prima! XD
    Comunque la storiella che hai scritto all'inizio e' fortissimaaaa

    Un bacione e buona giornataaaaaaa Caraaaa!!!

    RispondiElimina
  3. Vidi già l'intervista e mi ha fatto orrore..

    Guardando l'immagine con Cesare non capisco ancora come possiamo essere tutti appartenenti alla stessa specie umana...Cesare= Berlusca???Scherzi della natura.

    RispondiElimina
  4. Per poco non mi ribalto dalle risate...ma ahimè....alcune sono risate amarissime.....e il motivo lo hai spiegato tu perfettamente..
    ciao e grazie del tuo passaggio,sempre graditissimo.

    RispondiElimina
  5. hola amica.
    ho un sonno da matti oggi....mamma mia ho dormito poche ore.
    devo recuperare ronf ronf

    RispondiElimina
  6. Condivido il commento di paulie, mai capito nulla di politica, forse.....appunto perchè se la segui sembra di stare sul set di una commedia tragicomica?
    Osservo dalla giusta distanza e traggo le mie conclusioni, cioè, cambio canale;)))

    Buon pomeriggio cara, meglio un buon caffè!!!!

    RispondiElimina

  7. E poi mi sa che chi ci governa mica ci vuole belli attivi e con gli occhi aperti... più ignoranti siamo, più possono fare i porci comodi loro... sgrunt!!!!!
     


    Condivido...eccome se condivido!

    Ciao carissima, buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Prima di tutto mi sono goduta le risate... ah ah ah!
    Più che la patente per votare - sarebbe megio che la patente la possedessero quelli che dobbiamo votare. Bacione e applausoni per i tuoi post!

    RispondiElimina
  9. Ahah! Bellissima la barzelletta! xD
    Se c'è un'altra categoria che non sopporto, oltre a chi va a votare "tanto per..", è chi sostiene un partito politico come se stesse tifando una squadra di calcio. Senza ragionare su come si muove il partito, ma difendendolo a spada tratta. (Per esempio sebbene io sia idealmente vicino al PD riconosco che è una str***ata quella di candidare alle regionali un omino di malaffare come De Luca, c'è chi ragionamenti del genere non li fa..)

    RispondiElimina
  10. Sono perfettamente d'accordo sulla "patente al voto"..... ci vorrebbe un preventivo "consenso informato" per andare a votare.... insomma.... se "la Legge non ammette ignoranti", il discorso dovrebbe valere in tutto e per tutto.... io faccio parte della massa di ignoranti e tutte le volte che provo a capirci qualche cosa ne esco più confusa di prima......
    La storiella iniziale non mi pare tanto una barzelletta ma più un modo "simpatico" di descrivere la realtà e quindi, anche se ho sorriso, in realtà ci sarebbe da piangere...... sigh!!!!

    RispondiElimina
  11. ma splinder cambia sempre puff....che chifo queste nuove emotion.

    post nuovo ma non e' un granche'..

    RispondiElimina
  12. ah vedi che anche la anna lo dice!!! Queste emoticons sono vergognose ahahaaha! Mi rifiuto di usarle!!!! Buona giornata cara:))))))

    RispondiElimina
  13. Laila cara... ce ne sarebbe da dire a riguardo...

    RispondiElimina
  14. L'ignoranza del nostro parlamento è l'ignoranza che regna in Italia e che ci sta portando alla deriva. Dovremmo svegliarci ma la verità è che in pochi ne hanno voglia.

    Continuo a racimolare euro su euro. Ho fatto due conti, forse mi riprendo per l'estate!

    RispondiElimina
  15. Salutino seraleeee, ciao Stellaaa! ^_^

    Smackkkkk!

    RispondiElimina
  16. l'ultima frase la condivido l'ignoranza fa comodo

    RispondiElimina
  17. è un interrogativo che mi rimbomba in testa da un bel po'...
    ma il patentino dovrebbero averlo, a maggior ragione, chi si presenta per essere eletto.
    buona notte carissima!

    RispondiElimina
  18. È sempre un piacere leggerti: la barzelletta mi ha fatto ridere di gusto ;-)

    P.S. Il video, invece, mi ha un po' depresso, fortuna che fuori c'è il sole a consolarmi!

    RispondiElimina
  19. La politica e il suo funzionamento, pardon, non-funzionamento è una delle domande senza risposta.... neanche gerry scotti riuscirebbe a far risponere qualcuno in modo sensato a queste domande!!!

    RispondiElimina
  20. utente anonimo13 maggio 2011 21:07

    bellissimo il tuo post. rappresenta proprio il presente in cui viviamo. vada per la patente del voto! bella anche l'immagine!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.